Cover di "Per una strada" di Emanuele Marcuccio

Per una strada. Poesie di Emanuele Marcuccio

SBC, Ravenna, 2009, pp. 100, ISBN: 9788863470314.

[I]l Nostro affronta gli aspetti più disparati della realtà: quelli  emotivo - esistenziali, quelli artistici, quelli civili. E con energia linguistica, con innovazione verbale, con l’uso anche di un lessico arcaico in particolari nessi letterari, esonda tutto se stesso. Il verso scorre leggero, fluido, chiaro, come l’acqua di un torrente alla sorgente, dove lucide traspaiono le pietruzze dal suo fondale. E così si snoda la poesia di Marcuccio. Varia e articolata, ma sempre arrivante e suasiva per l’efficacia delle immagini nitide e vissute con grande intensità emotiva. [...] Ma a dare compattezza e unicità al dipanarsi del tessuto poetico c’è un senso di malinconia, e una profonda coscienza di essere, che renderebbero umano, troppo umano il messaggio dell’autore, se non intervenisse quell’aspirazione a un “Eterno” che convalida e rende prezioso il fatto di esistere pur nello spazio ristretto di un soggiorno. [Nazario Pardini, Recensione a Emanuele Marcuccio: Per una strada, in Lettura di testi di autori contemporanei 1990-2013, The Writer, 2014, pp. 458-459]